LA POETICA DELLO ZODIACO


IL PORTALE DI ASTROLOGIA UMANISTICA EVOLUTIVA 

di Patrizia Flavia Quarta


"Ci viene ricordato che la forza che brucia nelle stelle è la stessa che arde in noi ed alimenta il nostro viaggio attraverso le rivelazioni dell'esistenza."

Manitonquat

La vera Astrologia era ed è una via iniziatica, che attraverso la conoscenza di se stessi e della Natura conduce alla conoscenza divina poichè insegna all'uomo a capire il mondo e l'essere umano partendo dalle loro situazioni personali e quindi a conciliarsi interiormente con tutti  insegnandoci a vedere una nuova dimensione della verità."

T. Detheflsen

L' Astrologia Umanistica

inizia ad affermarsi agli inizi  degli anni Trenta, grazie all'opera di Dane Rudhyar , discostandosi dall’Astrologia tradizionale, infatti questa disciplina concentra la sua attenzione non più sugli “eventi” ma sulla “persona”: sul suo mondo interiore, sui suoi bisogni ed impulsi, utilizzando gli strumenti forniti sia dalla filosofia orientale, sia dalla fisica quantistica e dalla psicologia del profondo di Freud e di Jung. 
 Essa non è più propensa a credere che” Astra inclinant sed non determinant” e cioè che gli astri  pur non determinando tutto influenzano la vita degli uomini. Non ragiona più, dunque, in termini di causa-effetto, non distingue più un sopra degli "astri" da un sotto degli "uomini".
 L'astrologia umanistica, avvalendosi delle teorie della fisica quantistica, concepisce  l'universo come un'unità, un "tutto indiviso" non riducibile alla somma delle singole parti.  Ogni singola parte è già di per sè un tutto in costante relazione con le altre parti e nello stesso tempo con l'insieme più vasto in cui è inclusa. Partendo da questi presupposti l'universo non può essere interpretato solamente secondo il principio di causalità che spiega il susseguirsi dei fenomeni in un continuo processo di causa - effetto, ma attraverso la “sincronicità” che rivela l'esistenza di una connessione “acausale” tra i fenomeni non percepibile dai sensi ma che è tuttavia reale.

Fu Jung ad introdurre questo temine nel 1950 per descrivere una connessione tra due o più eventi diversi che avvengono in modo sincrono, cioè nello stesso tempo, tra i quali non vi è una relazione di causa effetto, ma un evidente comunanza di significato, una corrispondenza analogica. Dal momento che l'universale  é riflesso nello specifico, la posizione del cielo in un dato momento riflette le qualità di quel momento, così come riflette anche le qualità della persona nata in quello stesso momento. Le due cose non si causano: sono sincroniche, coincidono. Si specchiano l’una con l’altra.

Si dice che l’astrologia umanistica sia di ispirazione junghiana, perché é a Gustav Jung che si deve attribuire il merito di avere trovato un legame tra psicologia, filosofia e astrologia. Si tratta di un’astrologia  psicologica, interessata non tanto alla previsione concreta degli eventi quanto attenta ai processi interiori dell’uomo, riferendo i simboli astrologici  alle sue disposizioni psichiche.

 Il tema natale  diventa quindi uno strumento  utile a scoprire le potenzialità che potranno essere sviluppate, ma anche i blocchi energetici e le rimozioni che bisognerà integrare nella coscienza per dirigerci verso il progetto indicato dal segno solare. 

Quale progetto? il presupposto è che ogni individuo nasca con un progetto che, come il seme di una pianta, ha bisogno di cure adeguate per crescere e svilupparsi. Diventa così importante conoscere il proprio progetto  per arrivare alla propria autorealizzazione e la simbologia astrologica può essere di grande aiuto in questo percorso.

 Il tema natale racchiude il nostro ritratto psicologico e può essere interpretato leggendo le simbologie dei pianeti nei segni e nei loro aspetti e nella loro collocazione nelle case astrologiche. I pianeti  esprimono le nostre funzioni psicologiche, cioè il nostro modo di amare, di comprendere, di comunicare e di affermarci e assumono la colorazione del segno cui appartengono e gli aspetti che tra loro formano ci illustrano su come queste funzioni interagiscono tra loro. Le case rappresentano  i vari ambiti della nostra esistenza, come ad esempio il lavoro, la salute, le amicizie gli amori eccetera. La loro combinazione costituisce una miscela unica, così come è unica la nostra personalità.

Comprendere come agiscono i Pianeti e le Stelle fuori e dentro di noi significa stabilire una connessione di significato tra la nostra vita ed il divenire universale.  

Lo studio del tema natale ci  offre questa possibilità, in quanto rappresenta il punto di connessione tra macrocosmo e microcosmo, un'immagine colta al momento della nostra nascita, quasi un mandala che li rappresenta entrambi simultaneamente. 
L'Astrologia Umanistica è rivolta a tutti coloro che desiderano comprendere chi sono veramente, sulla base delle loro  caratteristiche peculiari ,e qual è  il personale percorso della propria vita, imparando a scoprire  le nostre reali potenzialità grazie allo studio degli archetipi racchiusi nel significato dei pianeti e dei segni zodiacali. 
L’astrologia Evolutiva, integra questo studio grazie al riconoscimento, mediante la lettura del tema natale, dei propri schemi mentali, sia quelli positivi che quelli negativi, molto utile a fare luce sulle motivazioni profonde che ci fanno incontrare determinati ostacoli e che attraverso un’analisi profonda ed un lavoro interiore è possibile  riuscire a modificare. 
Questo percorso di consapevolezza ha l’obiettivo di aiutarci a divenire via via sempre più liberi dalle autolimitazioni e di imparare a fluire nella vita sempre meglio, per andare incontro ad un’esistenza più felice e più consapevole del meraviglioso percorso  evolutivo della nostra preziosa anima.
                                                                           

La mia storia

 
La mia visione dell'Astrologia è di  stampo Umanistico ed olistico e si basa sul “ progetto dell'Anima” racchiuso nella simbologia di ogni tema natale,  ben consapevole dei tempi e delle possibilità di evoluzione di ogni essere umano.