ACQUARIO - IL PROGETTO DEL SOLE

Il glifo del segno zodiacale dell’Acquario rappresenta un uomo con una brocca in mano, che dalla volta celeste versa acqua sulla Terra.

Quest’acqua è un’acqua celeste, non terrestre, simbolo di un potere purificante, capace di migliorare le condizioni dell’umanità; l’uomo infatti rappresenta il saggio che diffonde conoscenza e verità al genere umano.

L’Acquario è un segno fisso, maschile, che nasce in un periodo particolare dell’anno, quando pur essendo ancora in piena stagione invernale, si comincia a percepire che questa sta finendo.

Ogni giorno la luce cresce sempre più, le tenebre regrediscono e si pregusta l’arrivo di quelle nuove energie che esploderanno nella primavera. Si avverte che si sta uscendo da un periodo di rigore per andare incontro ad un altro di maggiore benessere ed apertura.

Tutto questo è nel temperamento dell’Acquario che è proiettato al domani, al futuro, a ciò che è possibile costruire per star meglio sia come persone singole che come  collettivo.

La psicologia dell’Acquario si distingue senza dubbio per la grande ampiezza della visione, che abbraccia tutta la collettività, il genere umano, su un piano sincronico, ed è proiettata in avanti verso il futuro, con una capacità d’immaginazione e una spinta al progresso senza pari.

L’Acquario infatti è il segno che rappresenta meglio di tutti la connessione, la condivisione, l’amicizia e la collettività: l’Ego, l’individualismo e la singolarità sono banditi, per lasciare spazio al Noi e al bene comune.

La predisposizione all’amicizia e il grande senso di uguaglianza portano al segno una grande quantità di relazioni che normalmente vengono gestite con cordialità, diplomazia, savoir faire; tutte doti che non mancano all'Acquario, non mancano anche una certa capacità di cogliere le opportunità e di abilità “politica”, che nascono dal presupposto che dal conflitto non nasce nulla di buono.

Ciò non vuol dire che non sia disposto a fare la rivoluzione, ad indignarsi, a sfidare e opporsi all’autorità: il timore reverenziale e l’accondiscendenza al potere gli sono estranei, e anzi  è capace di polemizza attivamente quando sente che un sistema di potere sta condizionando le persone, creando divisioni, settori e disuguaglianze laddove tutto è unito.

Per un Acquario puro l'unico sistema che va riconosciuto è l'unità nella totalità.

I pianeti governatori del segno sono : Saturno ed Urano. Due pianeti in apparenza piuttosto differenti tra loro ma che in questo segno si esprimono con un tipo di energia non troppo dissimile.

Saturno nel segno dell’Acquario non è il dio severo  ma è colui che governa con saggezza perchè agisce al di sopra degli istinti con sguardo obiettivo e ponderazione.

Urano invece, funge da elemento innovatore, capace di capovolgere gli schemi e di portare ad altri più ampi livelli di comprensione.

Entrambi questi pianeti consentono all’Acquario di poter essere un osservatore distaccato anche se questo può andare a detrimento di un coinvolgimento emotivo, come infatti molto spesso accade.

E’ facile per un Acquario non capire i bisogni emozionali degli altri e questo per un eccesso di raziocinio e logica. La sua mente tanto acuta non entra in sintonia con l’irrazionalità di un comportamento emotivo e allora si difende con l’ironia della quale è padrone poiché questa appartiene ai processi mentali.

Urano è il pianeta dei grandi sovvertimenti e un Acquario è capace di fare cambiamenti anche drastici nella sua vita, specialmente quando si trova da troppo tempo in una situazione che limitano la sua indipendenza e la sua libertà. 

Altro dono di Urano è l’idealismo ed è possibile che un Acquario possa appassionarsi ad un’idea, anche se è un’utopia. Lui comunque ha idee proprie e non vuole che altri cerchino di fargliele cambiare, è disposto ad accettare altre tesi ma deve essere una sua scelta.

La flessibilità che gli dona Urano s’interrompe quando qualcuno vuole forzare la sua volontà e questa sua presa di posizione decisa e tenace è senz'altro una componente dell’influenza di Saturno.

Il viaggio del Sole in Acquario passa attraverso la comprensione che la vita è in continuo movimento e rinnovamento e che, quando i tempi sono maturi, a volte è necessaria anche una rivoluzione intesa come profonda trasformazione che attraverso l’eliminazione del “vecchio” crea il terreno per fare  posto al nuovo che verrà.

Questo è il vero significato dell’acqua versata che troviamo nel suo glifo, è l’acqua che pulisce dal vecchio per portare al mondo nuova energia attraverso lo strumento della conoscenza e della verità ,qualità indispensabili per aiutare a ritrovare la libertà a tutti gli uomini imprigionati nei loro schemi mentali, nelle abitudini o nella paura del rinnovamento. 

L'Acquario ha il compito di portare nel mondo una ventata di nuova energia,talvolta senza preoccuparsi troppo se per giungere a questo obiettivo sia necessario rivoluzionare e mettere in discussione tutto ciò che per sua natura, non può sopravvivere alla sua caducità; nel nome di una visione più ampia, comunitaria ed improntata all’ amore universale.