il mito dell' ACQUARIO
 

L' Acquario è l'ultimo segno zodiacale di natura Fissa,e rappresenta l'aria delle altitudini cosmiche.

Il glifo è costituito da due onde, che simboleggiano le correnti dell'oceano celeste.

E' sotto l'impulso di Urano e di Saturno; i suoi pianeti dominanti, ed ha come compito quello di realizzare nell'uomo la libertà e di diffondere i suoi altissimi ideali di fratellanza e di uguaglianza tra i popoli.

Il Mito correlato a questo segno zodiacale è quello relativo alla quinta fatica di Eracle che si cimentò nell'impresa della pulizia delle stalle del re Augia,sovrano di Elide.

Egli infatti aveva tantissimi cavalli,vacche e ovini e nessuno  aveva mai pulito le stalle; lo sterco mandava un tale lezzo che l'aria era diventata irrespirabile ed era scoppiata una pestilenza nell'intero Peloponneso.

Eracle si presentò al re e gli propose la pulizia delle stalle in un solo giorno in cambio di un decimo del suo bestiame,Augia rise incredulo,ma l'eroe riuscì nell'impresa grazie al suo ingegno ed all'aiuto di Menedemo e Iolao; Eracle riuscì ad aprire due breccie nelle mura della stalla e poi deviò il corso dei vicino fiumi Alfeo e Peneo in modo che le loro acque invasero le stalle ed i cortili e spazzarono via tutto il sudiciume che nel tempo aveva invaso la vallata. 

Nonostante Eracle riuscì nell'impresa in un solo giorno,il re tuttavia non volle rispettare il patto e accusandolo di aver barato e lo bandì dal regno.

L'eroe se ne andò non cedendo alla provocazione di Augia poichè consapevole che avendo completato il compito che gli era stato assegnato, aveva servito l'umanità con umiltà e liberato il mondo dal sudiciume.

Questa fatica richiama il genio acquariano, la capacità di inventare qualcosa di nuovo, con una prospettiva più ampia ( Urano in domicilio e Nettuno in esaltazione).

L'Acquario è il segno della genialità creativa, di innovazione e di inventiva; nel suo domicilio troviamo anche Saturno il pianeta della tradizione insieme ad Urano, il pianeta del superamento della tradizione, dell'innovazione, dell'originalità e dei grandi ideali.

L'acqua che con il suo flusso pulisce tutto il passato simboleggia infatti il compito del segno: lasciarsi indietro tutti gli antichi condizionamenti che impediscono la realizzazione più vera dell'io per poter così riuscire liberare l'energia vitale imbrigliata nei tabù e  ricreare uno stato di equilibrio necessario allo spirito di cooperazione sociale e di libertà.

Il compito dell'Acquario  è di divenire " Il maestro che serve"e cioè di incarnare colui che si dedica al servizio altruistico poichè qui la coscienza non è più incentrata su se stessi ma è orientata al lavoro di gruppo,per donare la sua saggezza all'umanità intera.

L'Acquariano evoluto allora potrà incarnare il simbolismo racchiuso nel vecchio saggio che versa l'acqua della conoscenza nel mondo, avendo finalmente imparato ad usare le proprie energie non più in senso individualistico ma impegnandosi in un'opera sociale di rinnovamento basata sull'amore e l'amicizia al servizio di tutta l'umanità.

Acquisendo la consapevolezza delle sue grandi capacità e dei doni che chi nasce sotto questo segno può portare  sulla Terra, l'Acquario diventa veramenteun "Maestro-servitore", maestro perchè ha imparato a servire e servitore perchè ormai è divenuto un vero Maestro.

" Dio disse:

A te Acquario,

do il compito di cooperare con tutte le creature della Terra,

per costruire insieme la nuova Era.

Dovrai imparare a sentirti fratello di tutti i regni della natura

e versare nel cuore dell'uomo l'acqua della Vera Vita.

Il tuo compito richiede amore e disponibilità,

perciò affinchè tu lo possa assolvere,

ti offro i talenti dell'amicizia, della tolleranza e del servizio.

Coltivali e sii consapevole

dell'importanza del compito che ti ho dato,

ma sappi anche che disimpegno, opportunismo e insensibilità

saranno ostacoli non facili da superare."

E Acquario con mente aperta al futuro, ritornò al suo posto.

 

tratto da "La missione dei dodici eroi" Di Rita Casati